giovedì 9 dicembre 2010

la dura realtà della vita è che siamo 'misere vie di mezzo'

Dopo un breve scambio di opioni (concordanti) via mail con la sorella (quella grande), ho deciso di scrivere qui la perla di saggezza che ne è venuta fuori.
Misere vie di mezzo. è questo che siamo, (io e la sorella di sicuro,anche se penso che altri possano riconoscersi nella categoria).
Perchè ci sentiamo 'misere vie di mezzo'?ora lo spiego: vi è mai capitato di trovarvi inadeguati rispetto alla situazione che vi si pone davanti? magari non riuscite a trovare la soluzione di un problema perchè invece di fermarvi sulla superficie scavate scavate alla ricerca del tranello pensado che altrimenti sarebbe troppo semplice?o viceversa?a me capita spesso di sentirmi troppo sveglia o troppo dormiente rispetto alle situazione. ( e sono stata gentile, perchè con tutta onestà dovrei dire: troppo inteligente o troppo scema).
e questo perchè? perchè non sono certo un genio, e tanto meno sono scema (anche se alcuni potrebbero trovare opinabile quest'ultima affermazione).
la sorella si riconosce nella categoria.
Ecco spiegato perchè siamo 'vie di mezzo', ovvero, nè abbastanza geni da fregarcene di tutto il resto e  guardare alle cose dal mondo dall'alto della nostra eminente autostima, nè abbastanza sceme da non realizzare che siamo sceme
il 'misere' è conseguenza dell'assenza di pecunia momentanea......
la cosa è deprimente, anche se mal comune mezzo gaudio.