martedì 31 maggio 2011

descrivere senza parole

Hai forse torto sorella? ero convinta che Malta avrebbe riaperto le porte dell'espressione, invece non posso fare a meno di assistere stupita ad ogni giorno che trascorro qui. E Malta non è il Burkina. Ciò non toglie che è un'isola incantata. Dove le persone vivono una vita propria con propri modi di dire e di fare. Sono un miscuglio di tutto ciò che occidente ed oriente hanno creato. Hanno un orgoglio nazionale molto forte, forse perchè è l'unico modo per mantenere una propria identità. I Maltesi sono allegri e amano divertirsi. più di uno mi ha fermato per dirmi che sorrido sempre, e che per questo sono una straniera benvenuta. Forse perchè anche io vengo da un'isola posso capirli? Non che non mi facciano snervare, perchè sono lenti e superficiali nel lavoro, ma in fondo sanno che non è tutto nella vita.
E poi c'è il sole, fa caldo e tira vento. Ancora una settimana e dovrò lasciare quest'isola stupenda, solo con la voglia di poterci tornare quanto prima.
Per il resto, è un'avventura meravigliosa, che mi ha aiutato a rinascere, a ritrovare me stessa e mi ha ricordato chi sono e cosa sto cercando. Non mi sentivo viva da così tanto tempo che ogni giorno mi pare di rinascere, soprattutto quando calpesto quella terra che mi appartiene ed in cui mi sento a casa come da nessuna parte, perchè mi sento me stessa.