sabato 18 giugno 2011

quando possiamo solo rimanere in silenzio e guardare

Capiterà a tutti, a volte, di vivere qualcosa di straordinario, che non sappiamo descrivere a parole, ma che è in grado solo di lascirci scioccati, muti, incapaci di esprimerci, e alla fine ci rendiamo conto che non possiamo fare nulla per modificare o anche solo intergire, insomma, possiamo solo rimarene in silenzio e guardare.
Ecco come mi sento oggi.
Non ho nemmeno il coraggio di chiedere spiegazioni, di capire che cosa mi accade intorno. Forse solo perchè ho paura della risposta? può darsi, tanto so che nei prossimi giorni, o forse addirittura nelle prossime ore arriverà, quella risposta temuta. Sono cose che capitano quando ti butti nella vita a capo fitto, giusto per la curiosità di vedere quello che capita, di capire come sono le persone che incontriamo sulla nostra via. Insomma, mi sono cacciata nei guai da sola, giusto per il gusto di dire l'ho fatto, per avere un'avventura da raccontare agli amici??? può essere, e anche per dare una smossa alla monotonia quotidiana.
Alla fine dei conti posso dire che ogni essere umano è una scoperta interessante? Per quanto assurda sia, per quanto mi verrebbe da appiccicarla al muro.. anche se non ne avrei la forza.....
vabbè, in fondo, non  sempre Roma sforna figli buoni...