lunedì 14 luglio 2014

Outing

Io piego la carta. Mentre guardo la televisione, mentre sono in macchina, ogni volta che non ho le mani impegnate a fare altro io piego la carta in modo compulsivo, precisissimo, creando griglie piccolissime che poi ripiego su se stesse creando cose che non hanno nessun senso. Piego tutto, scontrini, biglietti di treni e autobus, le tovagliette di carta dei ristoranti, le etichette delle bottiglie.
Non sono origami, è solo carta piegata.


Se dovessi dire il cibo che preferisco di più in assoluto? Fagiolini olio e limone.

Ho veramente schifo di anfibi, rettili, e altri animali che hanno la pelle ... così, insomma l'avete capito. Non è che li voglio uccidere, liberissimi di vivere ... lontani da me, immersi nel loro habitat naturale, che sicuramente non è un parcheggio asfaltato, il pianerottolo di casa o il parabrezza della macchina*. Se mi trovo un rospo davanti, io scappo. Proprio così, mi giro e scappo.
*Mi è successo, giuro. Un serpente si stava arrampicando sul parabrezza della macchina, da fuori fortunatamente, e quasi faccio un incidente, perché ero in autostrada. Mi butto fuori di macchina e telefono alla Protezione animali, che mi dice di chiamare la Polizia, e la Polizia mi dice di andare dal meccanico, e il meccanico si mette a bussare sul cofano della macchina con una scopa e non si avvicina manco a pagarlo. E alla fine sono rimontata in macchina e per mesi ho guidato come un'indemoniata, toccandomi le caviglie ogni 2 minuti.

Sono fissata con le serie poliziesche americane. Posso passare una giornata intera ipnotizzata davanti a Law & Order, CSI, NCIS o roba simile. Ma non reggo neanche tre minuti con una delle copie nostrane (colpa forse della sister che ci lavora e mi racconta tutti i retroscena).

Prima di comprare un libro leggo sempre l'ultima pagina, prima di guardare un film leggo la trama su Wikipedia.
Insomma, non mi piacciono le sorprese.